A mio Padre

comandante-tramacereA mio Papa’

C’era una volta ….

 Un ragazzino che non aveva voglia di far niente, anzi ….di piu’………. a scuola era sempre l’ultimo della classe, non studiava e pensava solo a disturbare i suoi compagni, spesso faceva arrabbiare i genitori, pensava solo a divertirsi con gli amici e passava il tempo a correre dietro alle ragazze – Intanto cresceva……. e a 20 anni quando arrivò il momento del Servizio di Leva obbligatorio suo papà fece il possibile per averlo vicino, consigliarlo e indirizzarlo per un ennesima volta  sulla strada giusta ma lui, nonostante tutto, non ha saputo “cogliere” le sue parole, non era portato per la vita militare pensava al divertimento, e quando fu il momento di decidere se continuare, pensò che era meglio abbandonare quella carriera di Poliziotto Penitenziario, dando a suo padre, forse, un dispiacere…….

Adesso sono cresciuto, e cosciente di quello che mi sono perso, papà non c’è più da quattro anni, e da quattro anni è rimasto un grande vuoto,  enorme……..ma questa Associazione dedicata a lui vuole evidenziare e testimoniare che il bene per una persona non ha confini, che l’Amore tra padre e figlio, quello con la A maiuscola, rimarra’ sempre vivo nel cuore, e la determinatezza di una persona forse, può superare anche i limiti dell’immaginazione –  Mi piace pensare allora, che qualcuno da lassù adesso sorrida, e sia fiero di quello che sono riuscito a fare, da solo,….anche perché…”glielo dovevo”…. Si’ e’ vero, sempre piu’ convinto, una grande Idea, per un grande Uomo…

                                                  Roberto Tramacere
                                                 
Rovigo 3 Aprile 2008
 

 

 

Sono già passati 10 anni

….caspita come vola il tempo…. chissà dove sei, cosa stai facendo, e con chi sei….chissà se anche lì, hai trovato qualcuno che conosci, e i tuoi vecchi amici che se ne andavano, se ne andavano come foglie cadute in Autunno – Mi manca tutto di te, il tuo modo di fare, di affrontare le situazioni più difficili, i tuoi preziosi aiuti che puntualmente si rivelavano  esatti e precisi,  sempre in tempo – Sei sempre riuscito a fare tutto con quel poco che avevi a disposizione, grazie alla tua saggezza e alla tua generosita’ – Il distacco è stato davvero doloroso, traumatico, …non accettabile –  Se sono qui, se faccio quello che faccio è soprattutto grazie a te – Ma come tu sai, il nostro non e’ stato un bel rapporto, le mie divergenze sulla vita, la superficialita’ dei miei 20 anni, il pensiero del divertimento hanno sopraffatto i tuoi immancabili consigli, ma, meravigliosamente un bel giorno, ci siamo ritrovati e uniti, uniti sempre di piu’, bastava un solo sguardo, un gesto, una parola….ed eravamo pronti per un’altra situazione difficile –  Ti sogno spesso e so’ che sei vicino a me, e quando mi sveglio non vorrei mai farlo….. –  Ti volevo solo dire che mi manchi, e che non ti scorderò mai, perchè tutte le volte che guardo il cielo trovo il tuo sorriso e i tuoi occhi –  Quegli stessi occhi che mi hanno visto crescere e che mi hanno voluto più bene di qualsiasi altra persona, e quell’abbraccio, quell’ultimo abbraccio deciso e carico di amore, lo portero’ sempre con me – Ti porterò sempre nel cuore l’unico posto dove posso ancora parlarti, e sappi sempre che, anche se sei lassù nel cielo e sei molto lontano da me, nei miei sogni e nei miei pensieri so’ che sarai sempre accanto a proteggermi e a sostenermi – Grazie di essere stato mio Padre, …ci vediamo –

 

Rovigo 5 Gennaio 2014